Musicista, paroliere, attore, regista, scrittore, poeta. Impossibile racchiudere in poche righe la poliedrica esperienza e capacità di questo artista così completo, dall’insaziabile vis creativa.

A lungo cantante dei Là-bas, band che ha pubblicato un disco sotto la produzione di Fabio De Min (Non voglio che Clara), Matteo si è poi dedicato alla sua carriera solista.

Nei suoi interessi non c’è solo la musica ma anche un adattamento teatrale de “L’uomo della Mancha”, uno spettacolo su Jacques Brel e la scrittura di nuovi brani, intimi e toccanti che faranno parte del prossimo lavoro dell’artista.

Un musicista completo e travolgente che vive ogni live come fosse l’ultimo, con tutta la carica e l’energia di cui è capace.