Il gruppo nasce quasi per caso, quando Paolo “Plinio” Albera e Niccolò Bosio, iniziano ad animare le feste di amici e conoscenti. Il primo suonando la chitarra ed il secondo la fisarmonica o il piano. Presto da questi live improvvisati, nasce la voglia di creare canzoni proprie.

La voce di Albera racconta storie di vita vissuta, di vittorie e sconfitte di tutti i giorni, con ironia ed arguzia. A colorare il tutto i cori e la fisarmonica di Bosio.

Dopo molti live, esce il primo disco “Canzoni Sbagliate”, in cui si denota un sound semplice e diretto ma molto ben orchestrato. Nei testi dei 15 brani che compongono il disco, si percepisce l’influenza di cantautori come Jannacci, Gaber o Gaetano.