Il portale della musica Indie italiana

Si è chiuso il processo iniziato nel 2013 e che vedeva Robin Thicke e Pharrell Williams sul banco degli imputati, con l’accusa di aver plagiato il brano “Got to give up” di Marvin Gaye.

La sentenza ha trovato i due artisti colpevoli di plagio e li ha condannati ad un risarcimento di 5 milioni di dollari da versare alla famiglia Gaye.

La sentenza ha anche assolto la Interscope Records e Clifford T.I. Harris da ogni accusa.

Toccherà quindi ai soli Thicke e Williams versare il risarcimento.

Il brano, che era stato un successo in molti paesi, pare avesse fruttato ai due proprio 5 milioni a testa di profitto.