Il portale della musica Indie italiana

Per qualcuno è considerata la canzone più bella mai scritta. Di certo è una delle ballad più famose e premiate nella storia della musica e una ragione ci sarà. Parliamo di Stairway to heaven, dei Led Zeppelin.

L’indimenticabile quartetto inglese ha affrontato in passato un’accusa di plagio da parte di Michael Skidmore, curatore del patrimonio di Randy Wolfe, chitarrista della band Spirit.

Skidmore ha sottoposto all’attenzione di una giuria la somiglianza tra il celebre arpeggio della canzone dei Led Zeppelin, con il brano “Taurus” degli Spirit.

Nel 2016 una giuria di Los Angeles aveva assolto gli Zeppelin ma oggi, una corte di appello ha registrato delle irregolarità quindi la partita si riapre.

Il processo si rifarà e si deciderà se considerare la canzone un plagio o meno.

Nonostante una somiglianza con la progressione di accordi iniziale, bisogna considerare che il brano degli Spirit ha una durata totale di 2:40 minuti, di cui solo 1 minuto e 39 secondi occupati dall’arpeggio incriminato, a differenza del brano dei Led Zeppelin che ha la durata complessiva di 8 minuti e che presenta un’evoluzione armonica decisamente più ricca.

Vedremo se quel minuto e 39 secondi sarà sufficiente alla nuova corte di Los Angeles chiamata ad esaminare il caso, per sovvertire il verdetto precedente.