Il portale della musica Indie italiana

Ai miei genitori piaceva Elvis, quindi da piccolo l’ho ascoltato parecchie volte. Solo crescendo mi sono interessato di più al personaggio e una cosa che mi ha sempre incuriosito, è il fatto che si diceva in giro che non sapesse suonare.

Spesso accompagnato con una chitarra che però suonava poco, Elvis era un frontman carismatico e sconvolgente. Come disse John Lennon “Prima di Elvis non c’era niente. Senza Elvis, non ci sarebbero i Beatles”.

Una frase che basta da sola a far capire l’importanza di un simile personaggio. Una frase che mi ha fatto riflettere sul fatto che, sapesse suonare o meno, Elvis ha spesso sfoggiato molte chitarre dando così visibilità e risalto a uno strumento e incoraggiando così tantissimi giovani a suonare.

Qui vi proponiamo un estratto dal suo ultimo live, in cui lo si può vedere imbolsito e purtroppo confuso dai farmaci. Sarebbe morto poco meno di due mesi dopo ma nonostante le condizioni fisiche ormai compromesse, non appena inizia a pestare sui tasti e intona Unchained Melody, si percepisce tutta la grandezza di quell’artista. E tutto il resto si dimentica.