Il portale della musica Indie italiana

Ci siamo disgregati. 
Abbiamo perso coesione, tutti troppo attenti a curare il nostro orticello mediatico.

Un passo alla volta, un’ordinanza alla volta perdiamo terreno. 
Perdiamo la libertà di vivere la nostra città, di girarci, di godercene i paesaggi, di suonarci di girarci e farci esperienze.

https://www.youtube.com/watch?v=JxvVk-r9ut8


Torino è una città meravigliosa, ricca di proposte artistiche e di svago che sono a rischio involuzione

Una cittadinanza che condanna gli eventi all’aperto, che li teme forse, non trova di meglio che imbastire un ridicolo confronto tra giovani ubriaconi e cittadini da tutelare.

La verità è che minare la vita notturna di una città significa minare le proposte culturali, lo svago e la qualità stessa della vita all’interno di un conglomerato urbano.

Servirebbe una presa di coscienza da parte dell’amministrazione ma non solo.
Sarebbe utile una presa di coscienza da parte della comunità artistica tutta, in supporto a quelli che sono gli organizzatori e i soggetti che si stanno battendo in questo momento per difendere la cultura nella nostra città.

Torino ha una scena fervida, ricca di tantissimi artisti che, uniti, potrebbero fare grandi cose.

In questo caso, sarebbe il caso di collaborare, riunirsi, riaggregarsi, per difendere la nostra città, prima che si riesca nell’intento di sgomberare le nostre strade dai sogni.

M.Z.