Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2017

NERE' - Non ascolto artisti nati nell'ultimo decennio

Abbiamo incontrato Nerè, artista che ha da poco pubblicato "Fuori Tempo", un gioco di parole e musica che racconta allegoricamente i Tempi Moderni di una società più che mai schiava dell’orario cadenzato dalle lancette. In questo ingranaggio ironicamente onirico i personaggi di Carroll incarnano diversi status mentali, proprio per manifestare la relatività del tempo e di chi lo vive. Alice esegue elegantemente i suoi doveri, il Brucaliffo nel suo otium invita, più che a riflettere, a godersela. Il Bianconiglio è lo spettro che infesta quotidianamente lo sfidante incauto. L’ansia che incute è combattuta con la derisione fin quando i suoi guanti non fanno l’ultima mossa, scacco matto.
1 - In un mondo sempre più incentrato sul web, cosa conta di più tra una pagina Facebook con tanti like o un buon disco?
I like li puoi comprare, d’altronde anche la produzione di un buon disco. Le canzoni no, se canti per strada e la gente sconosciuta si ferma ad ascoltarti vuol dire che fai quel …

LUCA BRETTA - Lo schieramento politico è fuori tempo

1 - In un mondo sempre più incentrato sul web, cosa conta di più tra una pagina Facebook con tanti like o un buon disco?
E’ nato prima l’uovo o la gallina? Sicuramente l’uno è collegato all’altro. Sono due percorsi che viaggiano paralleli e che devono trovare una sinergia, una crescita comune. Fare buona musica purtroppo non basta per arrivare a molte persone. Presentarsi bene sui social e’ essenziale per essere credibili e per far arrivare il proprio progetto il più lontano possibile.



LE FRAGOLE - Il music business è il fast food della musica

1 - In un mondo sempre più incentrato sul web, cosa conta di più tra una pagina Facebook con tanti like o un buon disco?
Fare un buon disco ci permette di essere soddisfatti di quello che facciamo e ci dà la forza di proseguire la nostra avventura musicale.
Purtroppo i tanti like sono il megafono che permette di raggiungere un bacino
sempre più ampio, perché il pubblico è diventato sempre più “pecorone” e segue il gregge, piuttosto che andare alla ricerca di piccole realtà da scoprire. Però questo meccanismo funziona quando alla base c’è qualcosa di valido che attira
l’attenzione, un buon disco può ottenere questo risultato e ha dei contenuti che
permettono a un fenomeno di sopravvivere nel tempo.



PROJECT- TO - Sono sempre stato uno sperimentatore

1 - In un mondo sempre più incentrato sul web, cosa conta di più tra una pagina Facebook con tanti like o un buon disco? 
Project-TO nasce come un progetto live. Il percorso creativo, anche dal punto di vista della produzione, è inverso: prima abbiamo costruito le singole parti musicali e i video clip appositamente per essere utilizzati in un contesto live, e solo dopo le abbiamo riprese in studio producendo l’album e la video story collegata. Questo fa parte del nostro rapporto col pubblico e volevamo recuperare quell'emozione da condividere con chi ci viene a vedere. Il rapporto che abbiamo con i social, incluse le dirette streaming, è quindi per noi
funzionale solo se serve a connetterci con chi poi ci segue in un’esperienza dal vivo.



MA I BAUSTELLE CI PIACCIONO O NO?

I Baustelle sono un gruppo che divide molto nei gusti.
Tanti sono gli appassionati che vanno ai loro concerti e che quando ascoltano il vocione di Bianconi si ipnotizzano. Altre persone non riescono ad ascoltare più di mezza canzone ritenendoli tediosi.
Vivi ancora in provincia, ci pensi ogni tanto alle rane?



Cosa ne pensate?

BEBA - Il confine tra indie e mainstream è Calcutta

1 - In un mondo sempre più incentrato sul web, cosa conta di più tra una pagina Facebook con tanti like e un buon disco?
Senza dubbio conta di più un buon disco, una pagina con tanti like porta tanti like alle foto e tanti commenti, ma non porta le persone ai live.. quello lo fa solo la musica fatta bene. 



MARLENE KUNTZ - Per noi la musica è arte

Classe 1987, i Marlene Kuntz sono un gruppo che ha segnato profondamente la musica della mia generazione e non solo. Sabato sera suoneranno alle OGR di Torino, per un concerto i cui incassi verranno devoluti alla Onlus Per la Vita di Castelluccio di Norcia, comune colpito da un terremoto. Abbiamo incontrato Luca Bergia, batterista e fondatore della band per una chiacchierata a tutto tondo. 

1) Vuoi parlarci del live che vi vedrà suonare alle OGR di Torino sabato sera?

Non è la prima volta che suoniamo in occasioni benefiche. In questo caso si tratta di aiutare le famiglie Norcine che hanno subito un terremoto. E' un'occasione in cui stiamo cercando di coinvolgere il maggior numero di persone, proprio per far sì che la cosa riesca. Abbiamo diversi amici in quella zona e ci fa piacere poter essere di aiuto. Inoltre è la prima volta che suoneremo alle OGR.


LA BUONANOTTE di Marco Zuppa

Oggi ho intervistato un artista, uno di quelli veri.
Uno di quelli che appartengono alla "vecchia guardia" e che ha fatto un bel pò di esperienza sul campo.

Domani potrete leggere le sue risposte alle mie domande.
Risposte che mi hanno fatto riflettere.


VIE DELLE INDECISIONI - L'indie è l'anticamera del pop

1 - In un mondo sempre più incentrato sul web, cosa conta di più tra una pagina Facebook con tanti like o un buon disco?

​ Fare un buon disco è l’aspirazione di ogni artista. Essere convinti che, quelle
tracce, rappresentino esattamente quello che ci si era auspicati di esprimere, è
alla base. Sono convinto, però, che un buon disco, non sia solo quello che
soddisfi pienamente il musicista che l’ha prodotto, ma anche un prodotto capace di entrare facilmente nelle PlayList degli ascoltatori, che poi sono quelli che
comprano l’album e seguono i live. Una Pagina Fb con molti like può essere
sinonimo di un forte apprezzamento da parte del pubblico per il lavoro svolto da
questo o quell’artista.

DANILO DI FLORIO - La musica è emozione condivisa

1 - In un mondo sempre più incentrato sul web, cosa conta di più tra una pagina Facebook con tanti like o un buon disco?

Un buon disco è sempre un buon disco, ampliarne la conoscenza su Facebook o su altre piattaforme è ormai indispensabile oggi. I giovani sono infatti tutti sui
social, è il luogo privilegiato per trovare le informazioni di cui necessitano
e magari dischi, concerti, video.

LA CALLIGRAFIA DELLE RAGAZZE SULLE MUSICASSETTE di Paolo Plinio Albera

La calligrafia delle ragazze sulle musicassette

Musicassette! Sempre stata una parola antica e demodé. Eppure è rimasta l'unica che può identificare con chiarezza le antiche scatoline di musica su nastro magnetico, perché ora con “cassette” potremmo intendere mille cose. Ma tanto le ho buttate via tutte.

SABRINA NAPOLEONE - L'indie è il nuovo mainstream

1 - In un mondo sempre più incentrato sul web, cosa conta di più tra una pagina Facebook con tanti like o un buon disco?
All'interno di un discorso artistico non vi è dubbio che un buon disco, una buona opera, sia la condizione necessaria. Tuttavia spesso, purtroppo, il fatto che un disco sia buono non è al contempo anche condizione sufficiente perché abbia successo o un pubblico numeroso. Il web ci ha dato nuovi mezzi e nuove
illusioni. Tra queste quella di poter saltare dei passaggi ed arrivare in maniera più efficace e più penetrante direttamente alla gente. Attraverso il web chiunque può utilizzare strumenti potenti per provare a promuovere la propria arte senza intermediari, ma senza il web la musica continuerebbe ad esistere e secondo  alcuni recupererebbe un po; del valore perduto paradossalmente proprio a causa delle nuove tecnologie sviluppate per il web.




MANO MANITA - L'attuale music business? Non si capisce un cazzo

1 - In un mondo sempre più incentrato sul web, cosa conta di più tra una pagina Facebook con tanti like o un buon disco?

Dipende da chi sei e da che criterio usi per determinare se un artista è valido o meno : alcuni contano i like su facebook . Io non li giudico, sono consapevole che esistono e molto probabilmente sono la maggioranza degli ascoltatori. Altri invece guardano la "sostanza", per cui scelgono di seguire artisti o scene che magari sui social nemmeno esistono. In ogni caso, volenti o nolenti, più o meno indirettamente, un artista, anzi oserei dire qualsiasi prodotto, prima o poi dovrà scontrarsi con l'avvento a valanga dei social network.


VI PRESENTO BENJAMIN CLEMENTINE di Miriam Gallea

Se c’è una cosa - tra le tante - a cui devo esser grata a quest’anno è l’aver scoperto Benjamin Clementine.
Lo si capisce già dall’inizio che è una rivelazione e voglio DAVVERO parlarvene in questo articolo per farvelo conoscere, perché qualcuno che merita una volta ogni tanto, c’è.
E’ una di quelle storie che vedi nei film o nei grandi artisti e pensi: “vedi, che culo, anche io vorrei venir scoperto un giorno per caso da qualche magnate e far successo”.
Ma lui ha molti più colori che dipingono la sua storia.
Classe 1988, di Londra.
Comincia a suonare il piano da autodidatta riproducendo ad orecchio le melodie del compositore francese Erik Satie (e VI PREGO, guardate come suona questo benedetto pianoforte!!).
Durante l’adolescenza si trasferisce a Parigi e comincia letteralmente a fare l’artista di strada, e vivendo senza fissa dimora per anni.
In questi anni scrive canzoni, scrive poesie e cerca di sopravvivere alla legalità di artista di strada, facendosi conoscer ben presto dalla popolaz…

MARCO KRON - La politica non appartiene al tipo di arte che propongo

1 - In un mondo sempre più incentrato sul web, cosa conta di più tra una pagina Facebook con tanti like o un buon disco? 

​Sono un romantico e il mio obiettivo sarà sempre e comunque quello di produrre un buon disco, indipendentemente dal tipo di supporto. 

Detto questo, sono un grande fruitore di Facebook, perché nel bene e nel male credo che attualmente sia il modo migliore per farsi sentire laddove prima non si poteva. Ma è solo un mezzo, che domani può cambiare o lasciare il posto ad un altro. Un buon disco invece non smetterà mai di contenere buona musica.

SINTOH - In lotta con il proprio ego

1 - In un mondo sempre più incentrato sul web, cosa conta di più tra una pagina Facebook con tanti like o un buon disco?

Un buon disco rimane a mio avviso sempre il nocciolo della questione. si sta parlando di musica. il web con tutti gli annessi del caso lo supportano aiutando e non poco.

EFFE PUNTO - Il paradosso è una condizione di vita per il musicista

1​ ​-​ ​In​ ​un​ ​mondo​ ​sempre​ ​più​ ​incentrato​ ​sul web,​ ​cosa​ ​conta​ ​di​ ​più​ ​tra​ ​una​ ​pagina Facebook​ ​con​ ​tanti​ ​like​ ​o​ ​un​ ​buon​ ​disco?
Entrambi verrebbe da scrivere, ma l’erba voglio non cresce nemmeno nel giardino del re mi ha insegnato la mamma, e quindi mi accontento di un buon disco, che piaccia anche a chi mette tanti like su Facebook.



SGT. CALACA - Ci urtano gli stereotipi

1 - In un mondo sempre più incentrato sul web, cosa conta di più tra una pagina Facebook con tanti like o un buon disco? 
Naturalmente una pagina Facebook con tanti like. Basti guardare dov'è arrivato il mondo della musica, tra talent e televoti. Vincono le facce e la presenza e spesso non il contenuto. Noi non abbiamo né uno né l'altro, quindi stiamo sereni.



STORIA DI ORDINARIA AMMINISTRAZIONE: RICHARD E JOHN di Anselmo Cane

Era un tardo pomeriggio come tanti altri a Torino. Caldo, afa e città vuota. Richard scese le scale di corsa perché come sempre era in ritardo: sotto Catherine lo aspettava nella loro vecchia Y10 con quasi 300.000 km di strada fatta. Ormai un po’ ci aveva rinunciato, dentro di se sapeva benissimo che Richard, un quasi 40enne con casa in affitto in Barriera di Milano, non sarebbe mai cambiato. Non si arrabbiava più per i suoi ritardi e neanche per queste serate organizzate tutte di fretta in cui immancabilmente finiva dentro anche lei.

ALTRI TITOLI BELLI DEI CD - di Paolo Plinio Albera

Qualche tempo fa avevo scritto sul MySpiace i titoli belli dei dischi secondo me. Quei titoli che, anche prima di ascoltare l'album, sono la sintesi perfetta di tutto un mondo, e allora ti arrendi e alzi bandiera bianca di fronte al potere di quell'ispirazione fulminante.
Adesso, visto che sto cercando un titolo per l'ineluttabile secondo disco dei Nemici, ripasso un po' la musica degli ultimi anni per farmi venire qualche buona idea. Idee, saltatemi addosso, adesso, sporche maledette e subito.
Vado a spulciare tra i miei cd e penso che se vuoi spaccare con il disco più devastante di tutti devi chiamarlo Songs for the deaf, “canzoni per sordi”, come i Queens of the Stone Age.

FRANCESCO STABILE - Il collante tra pubblico e artista deve restare il live

1 - In un mondo sempre più incentrato sul web, cosa conta di più tra una pagina Facebook con tanti like o un buon disco?

I like sulla pagina Facebook per fortuna non hanno la capacità di trasformare un disco mediocre in un buon disco. Per questo l'obiettivo primario di un artista dove essere quello di cercare di dare il meglio in fase di produzione.

ONDE NUOVE di Miriam Gallea

Avevo promesso che dall’ultimo articolino, avrei visto un po’ di concerti.
Ebbene, sono stata letteralmente catapultata in una dimensione viva e artistica che mi ha dato tanta leggerezza. Ma cominciamo dall’inizio: Anjos Solidàrios (19 ottobre): Qui in Portogallo è successo un casino, insomma. Metà del Paese è bruciato, causa molti incendi e pochissime piogge e molti agricoltori si sono trovati senza niente e senza aiuti dallo Stato, e i vigili del fuoco che qua chiamano Bombeiros, a fare uno sforzo incredibile. Troppi Eucalipti di importazione e troppi incendi facili a causa loro. Ad ogni modo, in pochissimi giorni è stato creato un evento benefico con una lista artisti notevole, nomi come Tiago Nacarato, (volto di The Voice portoghese  - bravissimo), Mayra Andrare, Benjamin, Calcutà (pensate, ne hanno uno pure qui) e, rullo di tamburi: Maria Gadù.

STELLA MARIS - Il publico odierno è facile da imbambolare

1 - In un mondo sempre più incentrato sul web, cosa conta di più tra una pagina Facebook con tanti like o un buon disco?

​Ovviamente conta di più un buon disco, ma nonostante tutto e tutti viviamo in un epoca del tutto deviata e senza ritorno, quindi i like vinceranno sempre, presto anche sui sentimenti.