Il portale della musica Indie italiana
1 – Un aspetto positivo ed uno negativo del fare musica?
L’aspetto positivo è il riuscire a poter esprimersi arrivando nel modo più diretto alle persone. Per noi fare musica non ha alcun aspetto negativo.
 
 

​2 – I talent sono spesso criticati ma a tuo giudizio, perché riscuotono tanto successo?
Intanto siamo del parere che i talent sono un modo come un altro per avere visibilità. Sicuramente riscuotono tanto successo perché, grazie alle grandi emittenti televisive, arrivano più velocemente nelle case e nelle orecchie delle persone.
3 – Credi che un artista debba schierarsi politicamente?/Approvi la politica nella musica?
Noi pensiamo che in generale la musica debba arrivare a chiunque, che sia di destra o di sinistra. Stimiamo comunque chi riesce a mandare messaggi politicamente istruttivi, che stimolano l’intelletto, attraverso la musica.
4 – Accetteresti di scendere a compromessi per raggiungere il successo o un pubblico maggiore?
Successo e di conseguenza pubblico maggiore sono sicuramente alcuni dei fattori più importanti che permettono ad un artista di poter continuare a scrivere e produrre brani. Quindi a poter esprimersi. Ma se raggiungere ciò dovesse significare “eliminare la libertà d’espressione”, allora la riposta è no.
5 – Pensi che fare musica influenzi in qualche modo i rapporti con gli altri (famiglia, relazioni, amici, parenti)?
Si.
6 – Sei legato alla tua città o esiste un posto in cui preferiresti vivere?
Il rapporto con Palermo è come una vera e propria relazione. Da Palermo a volte si vuole scappare ma quando si è a pochi chilometri di distanza la mancanza è tale che non vorresti far altro che tornare. Quindi vorrei che il mio punto d’appoggio fosse sempre Palermo.