Il portale della musica Indie italiana
1 – Un aspetto positivo ed uno negativo del fare musica?
Laspetto positivo è che attraverso la musica dai voce alla tua creatività. Di aspetti realmente negativi non ne trovo alcuno.
 
 

​2 I talent sono spesso criticati ma a tuo giudizio, perché riscuotono tanto successo?

 

Creano lillusione che sia facile arrivare alla popolarità.

 

3 – Credi che un artista debba schierarsi politicamente?/Approvi la politica nella musica?

 

La musica, come ogni forma darte, può essere veicolo di molti messaggi, tra cui, senzaltro, anche quello politico.

 

4 – Accetteresti di scendere a compromessi per raggiungere il successo o un pubblico maggiore?

 

Credo che tutti noi, prima o poi, abbiamo a che fare con i compromessi. Io stesso, a volte, ho fatto scelte che hanno richiesto una certa flessibilità. Fortunatamente, da artista indipendente, ho sempre potuto proporre, scrivere e suonare quello che, istintivamente, ho ritenuto opportuno.

 

5 – Pensi che fare musica influenzi in qualche modo i rapporti con gli altri (famiglia, relazioni, amici, parenti)?

 

Certamente. Fare musica diventa parte del quotidiano e spesso esondalo spazio che dedico allo studio ed alla registrazione. Spesso il pensiero è su quel branoo quel sintetizzatoreanche quando sono a pranzo o a cena! Però, con i dovuti assestamenti, credo si possa trovare soluzioni che accontentino tutti (si parlava di compromessi?)
 
6 – Sei legato alla tua città o esiste un posto in cui preferiresti vivere?


Sono legato al posto in cui vivo e mi piace molto la città in cui sono cresciuto.

Credo che quello che suono, dipenda anche dalle atmosfere (e dalle nebbie)
che ho respirato dalle mie parti!