Il portale della musica Indie italiana

Oggi ho fatto parte dell’ esercito di cicisbei (eravamo tantissimi) alla ricerca delle ultimissime offerte dei saldi invernali. Cercavo una normalissima giacca a vento, un piumino, una cosa banale insomma. Da mettere tutti i giorni, come dicono le mamme. E invece no, la tecnica ha vinto anche qui. Ha vinto su queste giornate di normalissimo freddo, ha vinto su queste mattine di normalissima pioggia. 


Ecco cosa ho trovato: tessuto tecnico leggerissimo ma allo stesso tempo efficace contro il freddo (si sa che quando il giaccone ti pesa sulle spalle è una fatica impossibile), giacconi che puoi partire domani per la steppa, piumino che puoi stare ad aspettare la fidanzata sotto la pioggia per due ore e non sembra bagnato, tessuti speciali sotto le ascelle per non farti sudare (chi non ha mai fatto una mezza maratona con un giaccone addosso almeno una volta nella vita?), cerniere nastrate e pressurizzate (a prova di ladro), cerniere che ti coprono e ti esce solo un pezzo di testa di cazzo, giacca con due tipi di pile da inserire dentro (uno da everest e l’altro da acapulco), piumini testati per andare a meno trenta (sono pronto per andare in siberia). Ho pensato: ma fanno ancora dei piumini normali, per gente che esce la mattina e va a lavorare? Credo di no, tutto è pensato per quelli esperti, gli esigenti, i tecnici. Ormai dobbiamo vivere (e consumare) in linea con l’hobby. Ormai è impossibile non parlare di hobby, di tempo libero, di tecnica. La moda si adegua, ci tratta da esperti ma esperti non siamo. Tragicamente, tuttavia, ci sentiamo tali. Cosa voglio dire con tutto questo? Voglio dire che per anni ho suonato con una chitarra destra prestata da un caro amico, io che sono mancino. Scordata un giorno sì e un giorno sì, appunto perché la chitarra è una chitarra destra rivoltata. Poi mi sono preso bene con la tecnica, e sto comprando una chitarra finalmente mancina. Bella, perfetta, tecnica. Tutto bene, certo. Ma l’ispirazione non è più quella di una volta. Non avrò nulla da dire, sono vecchio e annoiato e abituato a questa misera vita. Ma il suono di questo nulla sarà perfetto, finalmente.