Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2016

FABIO MERCURI - La sua opinione

1) Un aspetto positivo ed uno negativo del fare musica?
Realizzare musica è un processo che riempie l'esistenza e io la considero una grande fortuna. L'aspetto negativo è legato agli aspetti organizzativi ,la realizzazione di un prodotto di qualità necessita di risorse ed è sempre più difficile trovare persone disposte ad investire in questo ambito.



ANTONIO FIRMANI - Conosciamolo

1) Un aspetto positivo ed uno negativo del fare musica?
Di aspetti postivi ce ne sono veramente tanti, altrimenti io, e come me altri, non sceglieremmo di fare questo mestiere, o almeno di provarci. La cosa che mi piace più di tutto però è innegabilmente la fase di scrittura. Il processo creativo, lo storytelling, è l’aspetto che sicuramente preferisco, anche più del live, è una cosa alla quale proprio non potrei rinunciare. L’aspetto negativo maggiore forse è rappresentato dal fatto che oggi, in Italia, soprattutto per la musica indipendente non c’è una vera industria, non c’è un vero mercato, e quindi chi prova a fare questo mestiere vive, almeno agli inizi, nella precarietà e nell’incertezza più totale. Questa cosa, spesso, inficia il processo creativo.



BUZZY LAO - La sua intervista

1) Un aspetto positivo ed uno negativo del fare musica?
Sicuramente viaggiare e avere la possibilità di conoscere sempre nuove persone e confrontarsi con nuove realtà, la considero una ricchezza inimitabile e impareggiabile. Aspetti negativi non ne trovo se non gli stessi che potrebbero esserci nell’intraprendere un qualsiasi percorso artistico con annesse tutte le difficoltà e soprattutto tutti i sacrifici indispensabili se si vuole farlo con serietà e passione, ma non credo siano negativi, servono e ti insegnano tanto.


I VINILI PIU' COSTOSI DEL MONDO di Marco Zuppa

Il fascino del disco in vinile è stato riscoperto negli ultimi anni, ma chi ha da sempre nutrito una passione per questo prodotto, sa che ne esistono alcuni che possono essere definiti dei veri e propri tesori.

Qualora vi vogliate lanciare nella ricerca, sappiate che questi vinili di cui parliamo, sono tanto inestimabili quanto introvabili. Il caso però, è cieco, quindi ve ne vogliamo segnalare qualcuno nel caso doveste imbattervici.

Buona lettura e buona fortuna.



BILLY SHEEHAN - L'intervista al leggendario bassista - di Marco Zuppa

1 – Ciao Billy, sei in Italia per una serie di clinic, quindi delle vere e proprie lezioni. Quando hai iniziato, quale è stato il tuo approccio allo strumento e come hai costruito il tuo stile?
Non sono mai stato un vero studente, ho iniziato subito a suonare in una band. Ho preso lo strumento e ho iniziato subito a imparare canzoni e fare concerti in locali anche piccolissimi. Ho suonato letteralmente in migliaia di show e questo mi ha aiutato a sviluppare il mio modo di suonare. Non c’era nulla di pianificato, è semplicemente successo e anni dopo, eccoci qui a Torino.


WILL YOU LET ME GO? di Marco Zuppa

Il 24 Novembre per chi si occupa di musica è un giorno legato ad un avvenimento particolare, perché il giorno in cui si spense Freddie Mercury.

Amati od odiati, i Queen resteranno sempre il gruppo orfano di questo cantante.

Su di lui si è detto di tutto. Da un lato il frontman che ogni band vorrebbe. Carismatico, capace di scrivere e cantare brani intramontabili e di portare a spasso stadi stracolmi di persone ma anche di dare feste private al limite dell'eccesso.



CARO AMICO TI SCRIVO di Marco Zuppa

Ad essere onesti avremmo dovuto titolare l'articolo "Caro Nemico ti scrivo", almeno a giudicare dai toni della lettera di cui vi parliamo.

Una lettera con un valore non da poco, considerando che a scriverla è stata John Lennon a Linda McCartney, moglie di Paul.




LORIS DALI' - La sua intervista

1) Un aspetto positivo ed uno negativo del fare musica?

L'aspetto positivo che preferisco è la fase di scrittura di una canzone, il momento in cui ho in mente una melodia e sono alla ricerca del testo.
A volte mi servono mesi per capire di cosa parlerà quella melodia ed ecco che arriva la prima frase, la prima strofa e inizia la ricerca spasmodica della parola perfetta, della frase migliore.
Nel mondo dell'indie è bellissimo fare musica, in libertà e condivisione, e l'unico aspetto negativo è contingente, cioè trovare il modo di campare suonando.
Perché un artista, che sia cantante o pittore o scrittore, dovrebbe potersi esprimere senza l'assillo di riuscire a trasformare la sua arte in qualcosa che lo possa far sopravvivere anche economicamente.
Ma forse non è nemmeno così, l'incertezza e la precarietà sono di ispirazione, mentre l'agiatezza economica porta al rilassamento artistico. Molti cantautori che all'inizio della loro carriera scrivevano bellissime canz…

IL RE(VIVAL) E' MORTO, VIVA IL RE(VIVAL) di Marco Zuppa

L'operazione nostalgia è ormai senza freni.
A 34 anni mi ritrovo a vedere gli stessi film che vedevo al cinema o in tv da ragazzo: Star Wars, Predator, cazzo persino l'A-Team e ho perso il conto di quanti Uomini Ragno hanno già fatto.

Cerco quindi rifugio nella musica e mi ritrovo anche lì a dover fare i conti con il tempo che non passa, ristagna piuttosto.




GLORIA GALASSI - Conosciamola

1 - Un aspetto positivo ed uno negativo del fare musica?

L'aspetto positivo è fare musica, scrivere, comporre, arrangiare. l'aspetto negativo è il sistema musicale italiano che spesso taglia le
gambe ad un 'artista emergente.


LOCA TROUPE - La loro intervista

LOCA è una giovane e frizzante troupe di videomaking torinese formata da Gessica Caruso e José Loggia.
Abbiamo fatto loro qualche domanda per conoscerli meglio e farci raccontare l'esperienza di lavoro con videoclip ed eventi musicali.

1- Presentateci la Troupe: come è nato il progetto e chi ne fa parte?
[parla Gessica] Il progetto nasce per gioco una sera d'aprile di quasi sei anni fa, quando chiesi a Josè se voleva aiutarmi a vincere una piccola sfida professionale: un contest promosso da una factory creativa di Torino, Eggerslab. Volevamo presentare un video che raccontasse un progetto di comunicazione per la città di Torino: ci servivano attori, ma avevamo pochi giorni e pochi mezzi. José finì per essere l'attore perfetto per tutti i personaggi, l'aiuto regia, il costumista e in tre giorni finalizzammo il progetto. La grande sorpresa, a parte la vittoria del contest, fu la nostra squadra. Eravamo produttivi, complici e divertiti: la sua spensieratezza mi alleggeriva e …

UN TELEFONO MARCATO MARSHALL

Qualche giorno fa vi abbiamo segnalato su questo articolo, l'invettiva del compositore Trond Ole Paulsen, che criticava l'ascolto della musica tramite il proprio telefonino.

Ebbene se siete amanti della musica e non volete rinunciare ad ascoltare musica dal vostro cellulare, potrebbe esistere un telefono che fa al caso vostro.



APP.....LICHIAMOCI ALLA MUSICA di Marco Zuppa

Studiare musica o semplicemente tenersi in allenamento necessita tempo e la maggior parte del tempo, la si passa in compagnia di un telefono, invece che del proprio amato strumento.

Per questa ragione abbiamo deciso di segnalarvi alcune app nate proprio per chi fa musica.




MANICHINI PER GIOCO

Il web è una fonte inesauribile di stranezze.
L'ultima è nata grazie agli studenti della Edward H White High School di Jacksonville e prende il nome di Mannequin Challenge.

Si tratta di restare perfettamente immobili di fronte ad una telecamera.

A parteciparvi celebrità, musicisti, e perfino un team di football americano.

Ve ne offriamo una piccola carrellata di seguito.

Paul McCartney



POLLIO - La sua intervista

1) Un aspetto positivo ed uno negativo del fare musica?

Positivo che quando suono o creo non mi domando perché esisto. Negativo che oggi di musica ne parlano davvero tutti, un po’ come per il calcio o il gossip, e questa cosa un po’ mi sta annoiando.



MUSICHE SULLA VIA DELLA SETA

Classe 1955, Yo-Yo Ma è un violoncellista cinese con una carriera musicale degna di nota.

Oltre ad aver calcato i palchi dei teatri più prestigiosi del mondo, ha collaborato con molti musicisti di diversa estrazione.

Non pago per quella che potremmo definire una vita di musica, ha fondato il "Silk Road Ensemble" un gruppo di musicisti che prende il suo nome dalle rotte delle vie della seta.


JUNKIE XL - L'OLANDESE SUONANTE

Il nome di Tom Holkenborg, o il suo pseudonimo Junkie XL, potrebbe non dirvi molto.

Eppure si tratta di un musicista che avete quasi certamente sentito.
Dopo una lunga carriere con il gruppo olandese dei Weekend at Waikiki, inizia infatti a comporre musiche con l'ausilio di vari artisti specializzati nella musica elettronica, tra cui, anche Dave Gahan dei Depeche Mode.


UNA NOTA POSITIVA di Marco Zuppa

Quando su parla di musica, una nota positiva è sempre gradita.
Non ci riferiamo alle scale musicali o una nota suonata, bensì alla proposta di legge del Ministro Franceschini, volta a contrastare il fenomeno "Secondary Ticketing".

Ancora una volta bisogna ringraziare un polverone mediatico per tutto questo.
Il servizio delle Iene di qualche giorno fa, ha infatti toccato le corde giuste.



FEDERICO SIRIANNI - La sua opinione

1) Un aspetto positivo ed uno negativo del fare musica?
Quello positivo è che si risparmiano i soldi della psicoterapia; anzi, facendo il mestiere del musicista capita spesso di essere pagati.
Quello negativo è che, se non si appartiene alla sfera mainstream, si è tendenzialmente pagati poco.

PANDANGO - La sua intervista

1) Un aspetto positivo ed uno negativo del fare musica? Uno degli aspetti positivi  è quando ti pagano,  al contempo l'aspetto negativo è che a noi non pagano mai.
2) I talent sono spesso criticati ma a tuo giudizio, perché riscuotono tanto successo?  Il loro successo risiede nella parola stessa, talent, che rispecchia un mito frequente, quello dell'artista che è bravo perché è bravo e all'improvviso viene scoperto. Prima non se lo filava nessuno e un attimo dopo, siccome è bravo, acquista un successo enorme. Questo fa letteralmente impazzire le persone che seguono il programma. Non a caso, succede spesso che il successo acquisito in  questo modo tramonti altrettanto rapidamente.


JESS - La sua opinione

1) Un aspetto positivo ed uno negativo del fare musica? Uno degli aspetti positivi in cui mi ritrovo è la libertà d'espressione.  Aver l'opportunità di creare qualcosa di originale in quanto tuo ma che può essere compreso e condiviso dagli altri. Il potere dell'emozione.  L'aspetto negativo: spesso non viene rispettato e valorizzato il ruolo del musicista. Far musica è un lavoro.

IL FASCINO DEL CHITARRISTA di Marco Zuppa

Ieri pomeriggio vi abbiamo salutato parlandovi di alcune donne chitarriste.
Per non essere da meno nei confronti dei maschietti, oggi vi segnaliamo questo simpatico articolo dell'Huffington Post, scritto da Brunilde Gambaro, in cui si elencano i tre tipi di chitarristi che maggiormente colpiscono le donne.

Non abbiate timore, ce n'è per tutti i gusti quindi che siate timidi o veri e propri "animali da palco", c'è sempre la possibilità di far colpo su qualcuna.






CHITARRA: SOSTANTIVO FEMMINILE di Marco Zuppa

Il mondo della musica è alquanto variegato ma quando si parla di chitarra, si pensa sempre a molti nomi illustri quali Jimi Hendrix, Van Halen, David Gilmour, John Petrucci, Steve Vai, Slash.
Insomma di donne neanche l'ombra.

Abbiamo pensato quindi di sfatare questo mito, dandovi una breve carrellata di quelle che sono alcune delle chitarriste in circolazione.

Attenti ragazzi, queste sono la concorrenza più spietata che potete trovare in giro perché oltre ad essere spesso dannatamente belle, suonano da paura.




I MALANNI DEI MUSICISTI di Marco Zuppa

Se è vero che anche i ricchi piangono, figuriamoci chi ricco non è.
La categoria dei musicisti non è solitamente celebre per navigare nell'oro, tanto che secondo uno studio, i musicisti sarebbero soggetti più propensi a soffrire di depressione.

Alla base del malessere dovrebbe esserci l'instabilità economica di questo lavoro, a cui si sommano a volte poi gli attacchi di panico o il dover lavorare in orari notturni.



SAPETE DAVVERO ASCOLTARE LA MUSICA? di Marco Zuppa

Pochi giorni fa, il musicista norvegese Trond Ole Paulsen, ha pubblicato un video dedicato a chi ascolta musica utilizzando il cellulare.

Il video è un simpatico j'accuse nei confronti di questo sistema estremamente diffuso, ma che in effetti non è adatto ad assaporare a pieno una canzone.

Paulsen fa riflettere sul lavoro di chi ha speso ore ed ore di tempo, sistemando livelli, aggiungendo effetti, muovendo manopole al fine di dare quel particolare suono ad un brano.




NIRVANA MTV UNPLUGGED - 23 ANNI DI UN MITO di Marco Zuppa

E' il 18 Novembre del 1993 quando la grunge band Nirvana registra il suo Mtv Unplugged.

Il disco rappresenta uno dei migliori live acustici rilasciati da Mtv, nonché una delle migliori performance della band e non a caso.

Cobain e soci hanno dimostrato di essere un gruppo solido, capace e in grado di rendere anche in una veste a loro meno consona, con la serietà e l'impegno dei veri professionisti.




UNA PISTA DI ATTERRAGGIO PER LE DITA di Marco Zuppa

Suonare uno strumento è un'attività stimolante ma anche piuttosto impegnativa.
I metodi didattici sono molti e con il tempo, la tecnologia ha saputo rendere sempre più semplice l'apprendimento.

Ad inventarsi qualcosa di nuovo, stavolta ci ha pensato l'azienda francese Fretx.



IL DISCO PIU' COSTOSO DELLA STORIA E' ANCHE IL PIU' SEGRETO di Marco Zuppa

In un'epoca in cui tutti gli artisti sgomitano per guadagnare un pò di pubblico, c'è chi va controtendenza.

E' il caso dei Wu Tang Clan, band hip hop americana, che ha realizzato quello che sembra essere il disco più costoso della storia.



SENITH - L'artista che fonde Italia ed Eritrea

E' sempre interessante la fusione di culture, tanto nella vita quanto nella musica.

Senith è un'artista italo eritrea che sta raccogliendo molti consensi anche all'estero.
Il suo prossimo disco "Hey Buddy", verrà pubblicato nel 2017 ed è anticipato dal singolo "Living for the weekend", brano inciso insieme a Marracash.


NON E' TUTTO ORO QUEL CHE LUCCICA

Molti di voi sapranno certamente che esistono i dischi d'oro e d'argento ma quanti erano a conoscenza del disco di diamante?

Nel mondo della musica, il primo riconoscimento nato è stato il Disco d'Oro.
Questo fu consegnato per la prima volta nel 1942, a Glenn Miller, il quale aveva venduto un milione di copie del suo disco "I know why/Chattanooga Choo Choo", in soli tre mesi.



IL VIDEOGAME CHE SI SUONA di Marco Zuppa

Ok, abbiamo barato un pò, perché non è proprio di un videogame che parliamo stavolta.

Parliamo di un'armonica, prodotta dalla Blotendo e che vi mostriamo nel video di seguito.



BILLY SHEEHAN - A lezione da una leggenda

Pochi musicisti possono vantare la carriere di Billy Sheehan.
A partire da oggi, il celebre polistrumentista è in Italia per una serie di clinic, che toccheranno anche Torino, il 12 Novembre.
La location predestinata è il Birrificio Officine Ferroviarie, in C.so Somellier 12.
Il costo del concerto/clinic è di € 25.
Un'occasione per vedere e conoscere dal vivo un artista che sa farsi apprezzare da chiunque ami la musica. 

PER MOLTI MA NON PER TUTTI: RUSH di Marco Zuppa

Un oggetto mitologico.

Così si potrebbero definire i Rush.
Una band che, a discapito dei loro 48 anni di carriera, resta sconosciuta ai più.

Nati nel 1948 dall'amicizia tra Geddy Lee (basso, voce e tastiere) ed Alex Lifeson (chitarra), i Rush hanno trovato la loro quadratura del cerchio nel 1974, quando alla batteria arriva Neil Peart. 

Questi tre canadesi hanno così iniziato il loro viaggio musicale, con dedizione, tecnica e una capacità di scrivere comune a pochi.




KARLA HAJMAN - La sua intervista

1) Un aspetto positivo ed uno negativo del fare musica?
C’e’ un infinita’ di aspetti positivi, che uno la faccia per hobby o per lavoro: ti fa sentire meglio qualsiasi cosa succeda, ti permette di esprimerti senza parole, ti connette con mondi ben oltre alla realta’ in cui viviamo, e’ una cura per l’anima. L’aspetto negativo… se devo proprio trovarne uno, e’ il fatto che a forza di fare i live in giro, i luoghi che di solito sono di spasso e divertimento agli altri, tipo bar, teatri, club, festival, esposizioni… per me sono diventati un “ufficio”.

I FILM DI WONG KAR WAI

Fosse per me, tutti dovrebbero guardare almeno un film di Wong Kar Wai. No, dico davvero. Penso che sappia trasportarti in un'altra dimensione, con la sua telecamera a spalla, spazi, silenzi e sguardi che a momenti gli attori guardano pure te. 

SENZA PIETA' di Marco Zuppa

"Hai una band? Ma perché non andate a X Factor?"

Già, perché? Vaglielo a spiegare.....
Chi suona prova a rispondere a questa domanda da anni ma forse stavolta, un pezzo del sipario si è strappato ed ha lasciato intravedere qualcosa di quello che si cela dietro a questi ambienti.



LA TV DELLE CHITARRE

Se amate la chitarra o se la suonate, avrete sentito il nome di Steve Vai.

Definito "l'alieno della 6 corde", il buon Steve è un chitarrista che vanta un curriculum spaventoso.

Già da giovane suonava con Frank Zappa (mica cazzi), per poi venire arruolato in band che hanno raccolto successi negli anni 80 - 90.

Vai è però noto per la sua prolifica attività solista, ed ha anche saputo costruirsi la fama di imprenditore attento.

Parrebbe che da una sua intuizione, nasca il progetto guitartv.com



POLITICAPP - Lo scherno elettorale americano, passa dalla musica

In America, si sa, tutto è spettacolo.

Le elezioni presidenziali, lo sono più di tutto.
I candidati sono spesso appoggiati o osteggiati da personaggi celebri.

Musicisti famosi organizzano tour per supportare i loro candidati.

Anche in queste elezioni, non mancano gli schieramenti.

Il mondo artistico in generale, sembra piuttosto coeso ma c'è chi ha voluto giocare alla pari, creando un'app che metta un pò in ridicolo entrambi i candidati.

Si tratta di Rock The Note!