Il portale della musica Indie italiana

Abbiamo già discusso sulle possibili intenzioni di Apple nel mondo della musica, in questo articolo.
Oltre ad adottare un atteggiamento che lo ha messo in concorrenza con i colossi del mondo della musica, la Apple, ha anche sferrato un attacco contro Youtube, dando inizio a quella che sembrerebbe essere una vera guerra.



Ad esprimere il concetto è stato Trent Reznor. 

Il musicista, noto sia per la sua presenza nel gruppo Nine Inch Nails, quanto per le colonne sonore di vari successi (The Social Network, Gone Girl, ecc) è anche uno dei più importanti executive di casa Apple.

E’ proprio lui a sostenere che Youtube poggia interamente su contenuti gratis, rubati ai legittimi proprietari.


Potete leggere l’intera dichiarazione a questo link.

L’accusa ha trovato il sostegno di molti artisti che lamentano royalties molto basse a fronte di milioni di visualizzazioni. 

Il capo della Youtube International Music Partnership, Christophe Muller, sostiene però che le royalties pagate sono piuttosto alte e che, dato interessante, la maggior parte degli utilizzatori di Youtube, visualizza solo 1 ora di contenuti musicali, su un traffico medio di 55 ore al mese. Il resto del tempo è dedicato a contenuti di diversa natura.

Dove sia la verità su questi numeri è difficile dirlo.
Certo è che attaccare Youtube, significa anche attaccare Google.

Un’altra mossa interessante, da parte della Apple……