Il portale della musica Indie italiana

Mark Meharry è il CEO di Music Glue
Questo portale permette ad un utente di acquistare qualsiasi tipo di merchandise della sua band preferita.
Dai biglietti dei concerti, alle magliette, passando per i cd.




Tutto proviene da un’unica fonte.

La necessità di una piattaforma simile, nasce dal fatto che, stando a Meharry, l’industria avrebbe scoraggiato i fan, portandoli sempre più lontani.

Colpevole di tutto, è stata l’evoluzione tecnologica.

In passato chi voleva acquistare un disco, aveva dei negozi fisici in cui recarsi.
Lì poteva trovare una moltitudine di dischi e spesso vari gadgets dei suoi gruppi preferiti.

Con l’avvento del commercio elettronico, i ritmi si sono alzati ma si è perso di vista il cliente.

Sempre secondo Meharry, acquistare più di un prodotto sarebbe complicato e spesso frustrante. Difficile anche acquistare più prodotti dello stesso gruppo.


Da questa intuizione, l’idea di creare un sito che unifichi tutte le operazioni commerciali.

A dire la verità noi siamo andati a controllare i vari shop on line di alcune band e non ci è sembrato tanto difficile acquistare più prodotti contemporaneamente.

Il sito si presenta come un aggregatore di rimandi ai vari official shop dei gruppi affiliati.

Ciononostante, Meharry ha recentemente puntato il dito contro l’industria, dicendo che, la cattiva gestione del commercio on line, ha portato ad una potenziale perdita di miliardi per l’industria.

Secondo lui infatti, bisognerebbe tornare a dare peso ai desideri ed alle necessità di una clientela ormai virata verso le tecnologie mobile.

Forse il suo sito non ci ha colpito particolarmente, ma la sua idea di dare attenzione al cliente, ci trova pienamente concordi.