Il portale della musica Indie italiana

Avere Rihanna e Justin Bieber come testimonials è probabilmente il sogno di ogni azienda.

Non è così per Jake Phelps, editore di Trasher Magazine (pubblicazione dedicata al mondo degli skaters), che non ha apprezzato vedere gli abiti griffati con il logo del magazine, indosso alle due star.


Stanco di vedere personaggi famosi che si atteggiano a skaters, l’editore ha espresso chiaramente la sua idea in merito, dicendo che il magazine “non manda vestiti a Rihanna, Justin Bieber o qualcun altro di quei fottuti pagliacci”.

Parole forti insomma. Se da una parte Phelps riconosce l’utilità derivata dall’esposizione di un marchio, dall’altra sembra vincere in lui l’appartenenza ad un gruppo.

Per quanto estremo, un simile orgoglio incontra la mia personale simpatia.