Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2016

ASEREJE VS. GREASE

Dolceacqua, Liguria. Relax di vacanza. Da una parte il borgo storico abbarbicato sulla collina dominata dal castello, dall'altra lo splendido colpo d'occhio del torrente Nervia che allarga generoso le dolci acque. 

MONICA P - L'incontro

Cantante autrice e compositrice, Monica P ha imparato a scrivere e suonare in modo diverso, imprevedibile e slegato dalle convenzioni.Indipendente e diretta, sempre alla ricerca del nuovo, prova a tradurre quel suo "noise" interiore - pulsante, quasi ossessivo - che non l’abbandona mai. Conosciamola.
    1)Un aspetto positivo ed uno negativo del fare musica?
    Del farla? Solo aspetti positivi! Ti esprimi creando qualcosa che rimarrà per sempre e allo stesso tempo risparmi persino sullo psicologo! ;-) Gli aspetti negativi sono soltanto legati al mercato discografico e a tutto quello che gli sta attorno, ma quello è un altro discorso. Se fai musica dicendo davvero quello che vuoi dire, e non per piacere per forza a qualcuno rientrando in dei canoni più o meno standard, allora la musica diventa un mezzo espressivo e comunicativo potente e meraviglioso.


THE BRONZE BANANAS - La loro intervista

I The Bronze Bananas sono una band romagnola composta da 4 elementi (Giunx ­ Voce e chitarra, Flowers ­ Chitarra e cori, Nati ­ Basso e cori, JJ – Batteria) attiva dal 2014 soprattutto nel loro territorio. Le 4 Banane propongono un repertorio di musica inedita dai tratti 60s, ma dalle sonorità completamente originali, che spazia dal rock and roll, al pop, dal beat, al rock psichedelico.

A maggio 2016 iniziano le registrazioni del loro primo disco ufficiale presso lo studio "COSA BEAT " di Franco Naddei a Forlì (FC ), disco che vedrà la luce in autunno e che intanto è anticipato dal singolo e dal video “Watching the rain”


1) Un aspetto positivo ed uno negativo del fare musica?

Di aspetti positivi la musica ne offre tanti, dal piacere della condivisione, arricchimento culturale, sicuramente, e via dicendo. Forse quello più importante per chi suona è che, come ogni passione, rende felici e appagati, indipendentemente dal grado di professionalità. Uno negativo, che però non è dipes…

SULLA STRADA PER CALCUTTA di Marco Zuppa

Parliamo di un pellegrinaggio.
Non verso la città di Calcutta, bensì verso un concerto di Edoardo D'Erme, in arte appunto, Calcutta.

E' il pellegrinaggio che molti hanno provato ad intraprendere ieri sera, per vedere l'autore (attore?) di Mainstream in concerto al museo Ettore Fico di Torino.





JOCELYN PULSAR - L'incontro

Jocelyn Pulsar è un cantautore di Forlì (gran tifoso del Cesena) che il 5 Dicembre 2016 pubblicherà il suo nuovo disco“Convivenza Arcade” per La Sete Dischi. Lunedì 29 Agosto uscirà la prima anteprima di questo disco con il video di “L’indie senza il pubblico” in esclusiva per Exit Well. 

1) Un aspetto positivo ed uno negativo del fare musica?

OGNI PUBBLICO HA LA MUSICA CHE MERITA di Marco Zuppa

Pochi giorni fa ho letto questo articolo comparso su Linkiesta, in cui si analizzavano sorti e misfatti del Pop italiano odierno.

Pur apprezzando l'articolo nel suo insieme, mi è sembrato giusto fare una considerazione.
Sotto un certo aspetto, infatti, concordo sul fatto che gli artisti facciano ormai fatica a leggere nella società, perdendo così la capacità di creare testi e musiche di spessore. Dove mi sento di dissentire è quando si imputa all'invasione delle tv commerciali, dei talent e della musica "usa e getta", la colpa di questa crisi.




A TUTTA BIRRA

Che sia bionda, rossa o mora, la birra esercita sempre un forte fascino, soprattutto sui maschietti.

Forse è per questo che ultimamente, molti musicisti hanno deciso di lanciare la loro birra personalizzata.

Una moda iniziata da poco, che però ha coinvolto tantissimi musicisti, dagli Ac/Dc ai Pearl Jam, in pochi hanno saputo resistere alla tentazione di una birra.



L'INTRATTENIMENTO NON E' ARTE di Marco Zuppa

Adele non va al SuperBowl.
Per chi non lo sapesse, il SuperBowl è un evento enorme. 
Si tratta della finale di Campionato del Football Americano ed è seguita praticamente da tutta l'America.

Gli ospiti che hanno animato quello show sono stati tantissimi, Michael Jackson, Diana Ross, Blues Brothers, Paul Mc Cartney, Rolling Stones, ecc.

Adele invece, no.

Non perché l'artista si senta al di sopra degli altri artisti citati, lei ha dichiarato che: "Quello show non è sulla musica. Io neanche ballo."

Forse ad Adele non interessano passaggi tv a qualsiasi costo e forse vede una differenza tra l'intrattenimento e l'arte. 

Il primo è volto a distrarre, divertire, stupire, riempire gli occhi, un pò come si fa in alcuni Festival di casa nostra (leggi: Sanremo).

La seconda fa esattamente le stesse cose, ma in più, trasmette emozioni, da spunti di riflessione e parla ai sentimenti.

La differenza quindi c'è e a ben vedere, non è neanche tanto sottile.





8 COSE CHE NON SAPEVI SULL'ASCOLTARE MUSICA

Ascoltare musica potrebbe essere una cosa più articolata di quanto si pensi.
Ecco a voi gli 8 studi più arditi e particolari, condotti su questo argomento. 

1- Ascoltare musica triste, provoca più nostalgia che tristezza

Secondo uno studio pubblicato da PLOS  One, ascoltare brani tristi, genera molte emozioni tra cui nostalgia e tenerezza, oltre a donare un senso di pace.




2-Non decifriamo le parole a causa delle aspettative che nutriamo nei confronti di un brano o di un artista

Mark Liberman, un professore di Linguistica dell'Università della Pennsylvanya, afferma che solo una parte di ciò che comprendiamo, è determinata da ciò che ascoltiamo. Il resto viene influenzato dalle nostre idee ed aspettative su un cantante o su un brano musicale. 




3-La sovraesposizione ad un brano, ci fa credere che quella canzone ci piaccia anche se non è così

In un suo saggio, la direttrice del Laboratorio sulla cognizione musicale dell'Università di Arkansas, Elizabeth Margulis, spiega perché la ripetiz…

LE 20 STRANEZZE DELLA MUSICA CLASSICA CHE NON CONOSCEVI di Marco Zuppa

Non sono solo le superstar del rock, a poter vantare strane coincidenze e fatti anormali. Che si parli di morti illustri, caso, genio compositivo o altro, il mondo della musica classica, si dimostra perfettamente in grado di reggere il gioco.
Ecco la nostra classifica.

1) Il Baritono Leonard Warren morì sul palco nel 1960, subito dopo aver intonato i versi di Verdi: "Morir, tremenda cosa".

2) La London Symphony Orchestra doveva viaggiare sul Titanic, durante il viaggio inaugurale. Cambiarono nave all'ultimo momento.




3) La pelle di palombo, uno squalo assolutamente innocuo, era utilizzata per levigare i violini nel 18° secolo.




4) Per la serie "invasione di campo": durante un'esibizione di Boris Godunov alla Sydney Opera House, un pollo cadde sul palco e da lì finì sulla testa di un violoncellista.



5) Il costume di scena più costoso nel mondo dell'Opera, è stato indossato da Adelina Patti a Covent Garden nel 1895. Valeva oltre i 15 milioni di sterline.




6) Franz …

BOTTEGA BALTAZAR - CANZONI E IMPEGNO

Bottega Baltazar non è la solita band. Sono una vera e propria "fucina creativa", con 5 album all'attivo e svariate collaborazioni che spaziano dal teatro al cinema, ambito in cui collaborano con il regista Andrea Segre, per cui hanno realizzato colonne sonore di molti suoi film, presentati anche al Festival di Venezia. Una carriera iniziata 14 anni fa, che li ha visti vincere molti premi (Premio Tenco nel 2011, Risonanze nel 2002, Premio Musicultura nel 2011, ecc.) e toccare sia l'Italia che l'estero. Ecco a voi, il loro punto di vista.
1)Dopo 14 anni di attività, qual è a vostro giudizio, un aspetto positivo ed uno negativo del fare musica?
Un aspetto positivo è senz’altro legato al viaggiare, fare musica significa incontrare le persone di piazza in piazza, mettersi in cammino, fare esperienze. E’ un lavoro difficile, richiede studio, voglia di mettersi in discussione, capacità di essere aperti al confronto con i propri compagni di lavoro e con i propri limiti… A…

LA PIZZA CHE SUONA

Immaginate di dover organizzare una festa. Invitate gli amici, comprate le birre e magari ordinate una pizza. O meglio, tante pizze. Mancherebbe solo un dj. Beh, a questo ci ha pensato Pizza Hut, famosa pizzeria americana, che ha distribuito la prima confezione per pizza.......suonabile.
L'idea piuttosto originale è quella venuta alla compagnia inglese Novalia, la quale ha sviluppato una tecnologia in grado di produrre stazioni MIDI, su qualsiasi superficie stampabile.

Ecco quindi che, una volta aperta la tanto ambita pizza, ci si trova di fronte ad una vera e propria console da dj, con tanto di controllo volume, pitch e funzione scratch. Basta collegare la console al nostro telefonino o pc ed il gioco è fatto. Guardare per credere.


Non è la prima volta che qualcosa di simile viene tentato. Pochi mesi fa infatti, la compagnia McTrax aveva già sviluppato qualcosa di simile per McDonald's.


Per ora queste confezioni sono state distribuite solo in alcuni ristoranti in Inghilterra (Pizza…

BONETTI La sua opinione

1) Un aspetto positivo ed uno negativo del fare musica? Sinceramente preferisco concentrarmi sugli aspetti positivi! Voglio dire, io non riuscirei a vivere senza musica. Io scrivo canzoni che poi mi piace suonare dal vivo. Questa è una delle cose più importanti della mia vita, è un'esigenza enorme che ho e che faccio prima di tutto per me. Se poi ci sono persone che apprezzano le mie canzoni, persone che posso definire il "mio pubblico", beh è una cosa talmente fantastica che va a chiudere un cerchio dal quale escludo senza problemi gli aspetti negativi.
2) I talent sono spesso criticati ma, a tuo giudizio, perché riscuotono tanto successo? Ci sarebbe parecchio da dire a tal proposito, sicuramente è un discorso molto complesso. Un aspetto che però sottolineerei fin da subito è che per chi fa musica, ad oggi, restano uno dei canali migliori per farsi vedere ad un pubblico ampio. Per quel che riguarda il successo di pubblico la questione è molto semplice. La musica resta un…