Il portale della musica Indie italiana

1. Come vorresti si chiudesse la tua carriera musicale, ossia, che obiettivi vorresti raggiungere nella musica?

Vorrei poter suonare in tutta Italia le mie canzoni. Far conoscere il mio nome. 

lavorare in studio per i miei dischi e poi collaborare con vari artisti sia dal vivo che in studio. Vorrei poter far capire il rock al pubblico italiano. Vorrei infine chiudere la carriera facendo il talent scout. 

2. Preferisci suonare in studio o live e perché?

Live: perché vivo per l’attenzione della gente. Mi piace esibirmi come fossi un attore.







3. Un artista della scena di Torino che ti piace e perché? Un artista della scena di Torino che non ti piace e perché?

Nessun in particolare..stimo chiunque abbia il coraggio di esprimersi dichiarando apertamente la propria arte.


4. Quale locali consigli di frequentare a chi vuole suonare e/o vedere concerti?

La strada


5. Una canzone che vorresti aver scritto e perché?

Creep dei Radiohead. È il mio stesso linguaggio. Le mie stesse parole.

 

6. Una canzone che vorresti non aver scritto e perché?

No comment


7. Qual è il compito di un artista secondo te e che importanza ha oggi?

Deve sapere fare tutto purtroppo. Fare artista +manager di stesso. Deve sapersi vendere e oggi come oggi è fondamentale. Se suoni e basta ma vuoi farti conoscere…non basta più. Devi correlare altre doti


8. Cosa pensi della scena musicale di Torino?

Torino sembra che dorma ma è sempre stata viva. In ogni sua forma arte e cultura: teatrale, musicale politica ecc. va solo scoperta e poi capita. La scena musicale oggi a Torino è presente piena di cantautori pronti a suonare ovunque solo con una chitarra ed una voce. Ma come tutte le cose..va sostenuta.